Diapositiva 1 - PowerPoint PPT Presentation

Loading...

PPT – Diapositiva 1 PowerPoint presentation | free to download - id: 78f420-ZTBiN



Loading


The Adobe Flash plugin is needed to view this content

Get the plugin now

View by Category
About This Presentation
Title:

Diapositiva 1

Description:

Title: Diapositiva 1 Last modified by: dmc Created Date: 2/12/2010 2:18:39 PM Document presentation format: Presentazione su schermo (4:3) Company – PowerPoint PPT presentation

Number of Views:6
Avg rating:3.0/5.0
Slides: 23
Provided by: arian48
Learn more at: http://www.ariannapisapia.com
Category:

less

Write a Comment
User Comments (0)
Transcript and Presenter's Notes

Title: Diapositiva 1


1
X
I COLORI DELLARCOBALENO una favola moderna
CDD (contenuto didattico digitale) prodotto
nell'ambito del corso "TERRE CHE VAI STORIE CHE
TROVI" Obiettivo/Azione C1 PON 2007-2013
Autori gli alunni delle classi quarte del
plesso di San Giovanni Bosco, Direzione Didattica
II Circolo di Nocera Superiore Esperto esterno
Arianna Pisapia Tutor interno Teresa Ruggiero
Un grazie particolare ad Annamaria
2
X
Tutti insieme per una favola moderna!!!
Ma le fiabe servono ancora oggi? A scuola e a
casa chi le racconta? E i bambini le
ascoltano? Vladimir Propp (un Italo Calvino
russo!) sostiene che nelle fiabe gli oggetti
agiscono come esseri viventi e da questo punto di
vista li possiamo chiamare personaggi. E Propp
li chiama personaggi /ponte, un insieme di
temi, motivi, intrecci che uniscono le diversità,
che fanno da ponte tra elementi culturali
diversi, tra territori italiani diversi o anche
tra Paesi lontani.
3
X
La nostra favola prende spunto dalla leggenda dei
colori e da alcuni elementi e personaggi delle
favole di Calvino (il drago, le scarpe, il bosco,
la casa, il castello, il palazzo, la grotta, i
colori, i fiori, le tre vecchie, la fata, la
giostra, lanello magico dei desideri). Celebra
principi ed ideali oltre la diversità (libertà
fratellanza uguaglianza pace amore
rispetto). E un inno alla pace, al rispetto,
allunità. Racconta di folletti che litigano di
notte in un bosco ogni folletto crede di essere
superiore agli altri. Poi, allimprovviso, arriva
la pioggia violenta, che li spaventa. I folletti
dei colori, allora, si prendono per mano. Nasce,
così, larcobaleno, simbolo di pace, unità (di
colori) e serenità. Ogni folletto ha un colore, è
il simbolo di qualcosa, si racconta in lingua
italiana e lingua inglese. E poi abbiamo fatto
di più dopo aver narrato la storia, abbiamo
pensato di fare anche esperimenti di scrittura
creativa il lipogramma, lacrostico, il
tautogramma, il calligramma e tanti ancora. Li
abbiamo spiegati e ne abbiamo scritto esempi. Ed
abbiamo lavorato con la LIM, la fantastica
lavagna che è davvero interattiva ed è davvero
multimediale!!! Ci ha dato la possibilità di
navigare tutti insieme su Internet, raccogliere
materiali, testi, immagini, suoni, le nostre
parole, le foto, e lo abbiamo fatto insieme e
ci siamo divertiti tanto! La nostra Italia è
proprio questa personaggi di favole che vengono
dal nord e di favole del nostro territorio per
una favola nuova, raccontata con la nostra voce,
che ha i sapori ed i colori di tutta Italia, un
paese unico e straordinariamente ricco di
tradizioni, leggende, favole antiche e
moderne. E, allora, buon viaggio e buona
visione )
4
X
Giochiamo con la forma delle parole un acrostico
leggi e prova anche tu )
Fantasticare in Ogni Lontano sogno Leggermente Ele
vato Toccando Tante Immagini colorate
Notte nel bosco tra i folletti!.
5
X
Giochiamo con le parole un haiku
canto col cuore disegnando farfalle libertà sola
leggi e prova anche tu )
La luna nuova lei pure la guarda da un'altra porta
Verso cieli bui affonda una nave quanti colori
la lepre corre nella foresta verde molto veloce
Notte nel bosco la nostra classe gioca insieme
gioia
Sono VERDE, il più importante! Sono il segno
della vita e della speranza. Sono il folletto
della fata Natura, dellerba, degli alberi e
delle piante e senza di me tutti gli animali
morirebbero.
6
X
My name is Green. Im the elf of nature, trees,
plants and grass. Im the elf of life and
hope. My nickname is Fairy Im from the wood Ive
got big ears and big eyes I can walk, run and
crawl I like animals My favourite tale is Ugly
Duckling
7
X
Match words and colours
blue
red
purple
black
pink
grey
orange
yellow
green
Eccomi, sono BLU! Tu pensi solo alla terra,
senza considerare il cielo ed il mare! E' l'acqua
la base della vita che viene giù dalle nuvole nel
profondo del mare. Sono il folletto dellanello
magico dei desideri, che porta pace e serenità.
Senza di me voi non sareste niente."
white
brown
8
X
My name is Blue. Im the elf of sky and sea. Im
the elf of peace and serenity. My nickname is
Magic ring Im from the water Ive got long hair
and a pair of wings I can fly I like waves My
favourite tale is The Little Match Girl
9
X
Giochiamo con le parole un limerick
leggi e prova anche tu )
Giallo il folletto dell'allegria che quando passa
porta tanta simpatia. Io sono il folletto più
colorato e sono pazzamente innamorato. E
sprigiono intorno a me tanta magia
Troppo seri per me! Sono GIALLO e porto sorriso,
gioia e calore nel mondo. Il sole è giallo, la
luna è gialla, le stelle sono gialle. Sono il
folletto dei fiori, dei girasoli, che fanno
sorridere il mondo intero. Senza di me non ci
sarebbe allegria..."
10
X
My name is Yellow. Im the elf of sun, moon and
stars. Im the elf of smile and joy My nickname
is Sunflower Im from the sky Ive got short hair
and a big mouth I can jump I like flowers and
colours My favourite tale is The Little Lead
Soldier
11
X
Giochiamo con la forma delle parole
calligrammi prova tu a creare un calligramma )
Sono ARANCIONE e sono il colore della salute e
della forza. Sono il folletto delle scarpe, che
porta le più importanti vitamine. Pensate alle
carote, zucche, arance, mango e papaia. Io non
sono presente tutto il tempo, ma quando riempio
il cielo nell'alba e nel tramonto, la mia
bellezza è così impressionante che nessuno pensa
più ad uno solo di voi..."
12
X
My name is Orange. Im the elf of health and
strength. My nickname is Shoes Im from the
world Ive got a lot of fingers and toes I can
run fast I like carrots, pumpkins and oranges My
favourite tale is Cinderella
13
X
Giochiamo con le parole un mesostico
leggi e prova anche tu )
PACE AMORE E LIBERTA' NON ODIO MA
ARMONIA E FELICITA'
Sono ROSSO, il re di tutti voi, il colore del
sangue che è vita, pericolo e coraggio. Sono il
folletto del drago e combatto per una causa, sono
il colore della passione, dell'amore, la rosa
rossa, il papavero."
14
X
My name is Red. Im the elf of blood and life,
danger and courage, passion and love. My
nickname is Dragon Im from the darkness Ive got
big teeth I can spit fire I like red roses My
favourite tale is Little Red Riding Hood
15
X
Tra storia, mito e leggenda   La storia del
Santuario di Materdomini (a Nocera Superiore -
SA) è spesso confusa con racconti leggendari. Tra
le molte leggende, degna di particolare menzione
è quella del drago. La tradizione riferisce che
la zona boschiva, dove poi sarebbe stata trovata
l'immagine della Madonna e nel luogo dove sarebbe
sorto il Santuario,  era infestata da una
presenza infernale e mostruosa un drago.   Lo
storico Bernardino da Lioni (1834) racconta che
questa orribile bestia "Aveva il corpo a guisa
di cane, i denti di cinghiale, le orecchie di
lupo, i piedi di gallo, le ali di pipistrello, la
schiena coperta di dure scaglie, la cosa verde e
carnosa, agli occhi spirava veleno e dalle narici
mandava velenose fiamme". Nessuno che avesse
incontrato il drago poteva salvarsi, un solo suo
mostro era la morte. La semplice popolazione
contadina del luogo era terrorizzata e pochi
osavano inoltrarsi nella boscaglia.   Qualche
tempo prima che fosse ritrovata la Sacra
Immagine, dodici anni, nella fortezza costruita
sul Monte Solano, che si leva come cono solitario
sulla spianata, era rinchiuso stretto in ceppi,
un prigioniero, reo di non si sa quale delitto,
nativo del villaggio che sorge ai piedi del
monte, Roccapiemonte. Una notte, non si sa come,
il carcerato riuscì a liberarsi dai ceppi, a
sottrarsi alla sorveglianza delle guardie e
fuggire. Mentre a precipizio correva lungo la
china del monte, tra i boschi, gli si fece
incontro, spaventoso, vomitando fuoco, il
drago. Terrorizzato il fuggitivo invocò a tutta
voce e con grande fede la Madonna perché lo
salvasse. Con quante forze aveva scagliò la
zagaglia che si ritrovava contro il drago. Lo
colpì in fronte. La bestia, fulminata, giacque al
suolo dibattendosi e facendo cosicché il ferro
penetrasse più a fondo, finché morì.   Rapidamente
la notizia si diffusa tra le gente.
Nell'accaduto fu visto l'intervento
soprannaturale, si gridò al miracolo e poiché il
soldato insistentemente ripetendo che aveva
invocato con tutta la fede la Madonna,  a lui fu
attribuita la liberazione del prigioniero dal
carcere della fortezza e del popolo dal terrore
della mostruosa presenza. Del salvato non si
conservò il nome. Solo più tardi fu chiamato
semplicemente Salvo. Questo avvenimento,
ricordato in una formella del portone della
basilica, con altri fatti straordinari, contribuì
a che la gente credesse ai racconti della
Veggente chiamata Caramari, e si desse da fare
nel cercare il dipinto nascosto da qualche parte.
16
X
Giochiamo con le parole un lipogramma senza
U leggi e poi prova anche tu )
Sono PORPORA, il colore dei regnanti e del
potere. Re, capi e prelati hanno sempre scelto me
perché sono il segno dell'autorità e della
sapienza. Sono il folletto del leone, re della
foresta. Le persone non domandano...
semplicemente mi ascoltano ed obbediscono!..."
Leone aggressivo salta tra erbe e alberi.
Attende calmo che la notte arrivi per dormire
17
X
My name is Purple. Im the elf of kings and
power, authority and wisdom. My nickname is
Lion Im from the forest Ive got big paws and a
long tail I can run fast I like men My favourite
tale is The Little Mermaid
18
X
Giochiamo con le idee "se io fossi..."
Se io fossi Se fossi un cavaliere andrei a
cavalcare se fossi una rondine saprei volare se
fossi una principessa vorrei viaggiare se fossi
uno storico adorerei esplorare se fossi un
ballerino non sarei molto birichino se fossi un
cuoco non mangerei un peperoncino se fossi un
pipistrello volerei velocemente se fossi un ghiro
dormirei dolcemente se fossi una nave vorrei
viaggiare se fossi un uccello comincerei a
volare se fossi un calciatore correrei con il
pallone se fossi un cantautore canterei senza
fiatone se fossi il mare non farei più agitare se
fossi il fuoco non farei più bruciare se fossi un
gatto amerei miagolare se fossi un cane in un
posto tranquillo andrei a riposare se fossi una
formica camminerei lentamente se fossi Einstein
studierei attentamente se fossi una sirena avrei
una bellissima coda se fossi una ballerina mi
vestirei alla moda se fossi un gattino mangerei
un pesciolino se fossi un sole illuminerei ogni
pino se fossi il cielo abbraccerei i giovani di
domani se fossi l'arcobaleno li renderei più
sani se fossi un uccello volerei in compagnia se
fossi una farfalla volerei in allegria se fossi
una fragola sarei rossa e matura se fossi una
mela vivrei sempre nella natura se fossi Gesù
porterei la pace alla gente se fossi una gallina
farei uova continuamente se fossi l'amore starei
a tutti nel cuore se fossi un adulto parlerei
d'amore a tutte le ore se fossi il silenzio
riuscirei a pensare se fossi la pace saprei amare
Sono INDACO, il colore del silenzio. Voi
difficilmente mi notate, ma senza di me diventate
tutti superficiali. Sono il folletto delle tre
vecchie sagge, rappresento il pensiero e la
riflessione, il crepuscolo e le acque profonde...
Voi tutti avete bisogno di me per bilanciare e
contrastare, per pregare ed inneggiare alla pace."
19
X
My name is Indigo. Im the elf of silence,
thought and meditation. My nickname is Old
woman Im from the past Ive got white hair I can
tell stories I like silence My favourite tale is
Snow White and the Seven Dwarfs
20
X
Giochiamo con le parole un tautogramma in L
leggi e prova anche tu )
limpide lacrime lucide libertà leggera
lampi lucenti lampeggiano liberamente  
lampo lucente lontano lacrima
là lungo la lontana luna luccicano lampi lucenti
lampi lucenti lasciano lucciole luminose  
lampi liberi luna lucente lassù legano
E così i folletti continuarono a discutere,
ognuno convinto di essere superiore agli altri.
Litigarono sempre più violentemente finché
allimprovviso un lampo squarciò il cielo seguito
da un rumore fortissimo. Il tuono e la pioggia
fecero sentire la loro presenza così
violentemente che tutti insieme si strinsero per
confortarsi....
21
X
Giochiamo con il significato delle parole una
poesia sulla pioggia
la pioggia ballerina molto birichina dal cielo
cade severa scatenando una bufera
Nel bosco fitto folletti vispi cantano dopo la
pioggia intorno danze di colori che
allegria! L'arcobaleno si unisce ai folletti che
festa!
Si fece avanti la PIOGGIA che iniziò a parlare"
Voi sciocchi folletti dei colori litigate tra di
voi e ognuno cerca di dominare gli altri... Non
sapete che ognuno di voi è stato creato per un
preciso scopo unico e differente! Tenetevi per
mano e venite con me"
22
X
Con le poesia mi sono lanciato nella fantasia e
come farfalle al vento sono volato via. Dietro la
finestra osservo la pioggia cadere lenta e
felice. Cade sul bosco e risveglia la natura,
cade sui fiori e li rende più allegri. Le scarpe
ho indossato camminando nella notte e nel bosco
incantato sopra l'arcobaleno felice e sereno
Pensieri in libertà
Vorrei possedere un anello magico! Con lui vorrei
volare, passeggiare per il mondo. Vorrei un
arcobaleno sul quale poter scivolare. Vorrei
essere un cielo per poter vedere tutto quello che
fanno laggiù. Vorrei essere un fiore colorato per
farmi annusare e lanciare fiocchi di polline
giallo
Quando sono triste vorrei sempre avere dinanzi a
me un bellissimo arcobaleno colorato che mi
rallegra il cuore intenso.
Quanta fantasia nell'arricchire il mio
vocabolario! Come vorrei possedere l'anello
magico dei desideri. Gli chiederei di far
sviluppare ancora di più la mia fantasia e vorrei
anche volare come una bella fatina e passeggiare
nella natura! Evviva il nostro pomeriggio!
Le ore passavano senza accorgercene. Avevo il
desiderio di restare tutto il giorno! Volevo il
drago rosso da allevare e da liberare.
Voglio essere un drago per vivere in pace in una
bella grotta. Posso scoprire la natura volando
sopra il cielo. Di notte nella mia caverna
osservo le stelle ed esprimo un desiderio!
Così fecero, si presero tutti per mano e
ascoltarono la voce della PIOGGIAD'ora in poi,
quando pioverà ognuno di voi si distenderà
attraverso il cielo in un grande arco di colori
per ricordare che voi vivete tutti in pace ed
uniti E nacque larcobaleno, segno di speranza,
pace e unità.
About PowerShow.com