Secondo Convegno Nazionale Italiano Sul Rischio Di Influenza e Sulle Pandemie Influenzali Genova, 27-28 gennaio 2011 Centro Congressi IST-CBA Largo Rosanna Benzi Genova - PowerPoint PPT Presentation

Loading...

PPT – Secondo Convegno Nazionale Italiano Sul Rischio Di Influenza e Sulle Pandemie Influenzali Genova, 27-28 gennaio 2011 Centro Congressi IST-CBA Largo Rosanna Benzi Genova PowerPoint presentation | free to download - id: 72f032-OGJmN



Loading


The Adobe Flash plugin is needed to view this content

Get the plugin now

View by Category
About This Presentation
Title:

Secondo Convegno Nazionale Italiano Sul Rischio Di Influenza e Sulle Pandemie Influenzali Genova, 27-28 gennaio 2011 Centro Congressi IST-CBA Largo Rosanna Benzi Genova

Description:

Secondo Convegno Nazionale Italiano Sul Rischio Di Influenza e Sulle Pandemie Influenzali Genova, 27-28 gennaio 2011 Centro Congressi IST-CBA Largo Rosanna Benzi – PowerPoint PPT presentation

Number of Views:17
Avg rating:3.0/5.0
Slides: 12
Provided by: Robert2188
Category:

less

Write a Comment
User Comments (0)
Transcript and Presenter's Notes

Title: Secondo Convegno Nazionale Italiano Sul Rischio Di Influenza e Sulle Pandemie Influenzali Genova, 27-28 gennaio 2011 Centro Congressi IST-CBA Largo Rosanna Benzi Genova


1
Secondo Convegno Nazionale Italiano Sul
Rischio Di Influenza e Sulle Pandemie
Influenzali Genova, 27-28 gennaio 2011 Centro
Congressi IST-CBA Largo Rosanna Benzi Genova
2
Razionale del Convegno
  • Nonostante gli sforzi dell'Organizzazione
    Mondiale della Sanità (OMS), l'impegno politico
    degli Stati membri, i progressi scientifici e
    l'eccezionale avanzamento tecnologico
    dell'industria dei vaccini, l'influenza continua
    ad essere un importante problema di Sanità
    Pubblica, sia per l'impatto sulla salute dei
    soggetti a rischio, come ad esempio gli anziani,
    sia per i danni economici che comporta alla
    società.
  • Negli USA, ogni anno, nella popolazione anziana
    (gt64 anni), l'influenza e le sue complicanze sono
    responsabili di circa 186.000 ospedalizzazioni
    aggiuntive e 44.000 morti. Il rischio di morire
    per influenza negli USA è 16 volte più elevato
    nei soggetti di età maggiore a 84 anni rispetto
    agli anziani di età compresa tra 65 e 69 anni.
  • Tra i bambini di età inferiore a 5 anni,
    l'influenza è una causa frequente di richiesta di
    vista medica e di ospedalizzazione. Negli USA,
    negli inverni 2002-03 e 2003-4, l'accesso al
    pronto soccorso dei bambini per influenza è stato
    stimato pari ad un'incidenza compresa tra 6 e 27
    casi per 1.000 bambini. Il tasso di
    ospedalizzazione per influenza è sostanzialmente
    simile a quello dei soggetti a rischio, inclusi
    gli anziani con più di 64 anni d'età. Come è
    noto, sono a rischio le donne in gravidanza, i
    soggetti con patologie polmonari,
    cardiovascolari, renali, epatiche, ematologiche,
    metaboliche, i pazienti immunodepressi, ecc.
  • Inoltre, il pericolo di una pandemia influenzale
    provocata da ceppi variati altamente virulenti ha
    condizionato negli ultimi anni le strategie
    mondiali di prevenzione di questa patologia.
  • In particolare lemergenza del virus H5N1,
    scarsamente adattato alluomo ma particolarmente
    virulento e la pandemia da virus
    A/California/7/2009, detto anche H1N1v, ha
    innescato la messa in atto di provvedimenti
    preventivi senza precedenti. Dopo la prima ondata
    di tale pandemia, appare particolarmente
    opportuno una verifica della situazione su cosa
    abbiamo imparato. Indubbiamente, i progressi
    stimolati dal pericolo pandemico sono stati
    scientificamente importanti, basti pensare alle
    applicazioni della reverse genetic al campo dei
    vaccini influenzali, ma altri progressi stanno
    producendo innovazioni di grande spessore, ad
    esempio con la messa a punto di vaccini più
    potenti e a più largo spettro (vaccini adiuvati),
    la preparazione di vaccini derivati da colture
    cellulari in vitro, di vaccini viventi ed
    attenuati, di vaccini intradermici, ecc.
  • Sia le strategie disegnate per la prevenzione
    delle pandemie, sia la loro reale applicazione
    hanno molto insegnato scientificamente, sulle
    esigenze formative, sulle necessità comunicative
    e sul management della vaccinazione preventiva di
    massa.

3
27 gennaio ore 14,00 Presentazione
  • Presentazione del Convegno
  • Prof. Roberto Gasparini
  • Saluto delle Autorità
  • Prof. Giacomo Deferrari
  • Magnifico Rettore Università Genova
  • Prof. Giancarlo Torre
  • Preside Facoltà di Medicina e Chirurgia
    Università di Genova
  • Prof. Guido Amoretti
  • Preside Facoltà Scienze della Formazione
    Università Genova
  • On. Prof. Gabriella Mondello
  • Camera dei Deputati della Repubblica
    Commissione Parlamentare per lInfanzia
  • On. Claudio Montaldo
  • Assessore Sanità Regione Liguria
  • Dr. Enrico Bartolini
  • Presidente Ordine Medici Provincia Genova
  • Dr. Alberto Ferrando
  • Presidente regionale FNOM

4
27- Gennaio 2011
  • Prima Sessione Pandemie Influenzali -
    Moderatori Prof. Piero Crovari e Dr.ssa Paola
    Oreste
  • 15,15 La pandemia da H1N1v. Stato attuale e
    bilancio.
  • Prof. Cesare Campello, Prof. Pierlanfranco
    DAgaro
  • 15,30 Linfluenza aviaria da H5N1 è veramente un
    pericolo per luomo?
  • Prof. Alessandro Zanetti
  • 15,45 Discussione
  • 16,00 Pausa caffè
  • Seconda Sessione Cosa ci ha insegnato la
    pandemia da H1N1v? - Moderatori Prof. Walter
    Ricciardi e Dr. Roberto Carloni
  • 16,15 Lazione del Ministero della salute
    durante la pandemia da H1N1v.
  • Dr. Maria Grazia Pompa
  • 16,30 Lazione delle Regioni durante la
    pandemia da H1N1v.
  • Dr. Emanuela Balocchini
  • 16,45 Sinergie tra industria e Decision makers
    durante la pandemia da H1N1v.
  • Dr.ssa Anna Prugnola Novartis Vaccines and
    Diagnostics Siena.
  • 16,45 Logistica e management della
    vaccinazione durante la pandemia cosa abbiamo
    imparato?
  • Dr. Antonio Ferro, Dr. Luigi Sudano, Dr. Lorenzo
    Marensi.
  • 17,15 Discussione
  • 18,15 Chiusura Sessione

5
28 gennaio 2011
  • Terza Sessione Un virus ipervariabile ed una
    malattia difficile da prevedere e prevenire.
  • Moderatori Maria Grazia Pompa, Cesare Campello
  • 8,30 Sorveglianza internazionale dellinfluenza
  • Dr. Donato Greco
  • 8,45 Il sistema di sorveglianza Influnet
  • Dr. Stefania Salmaso
  • 9,00Il Centro Interuniversitario per lo Studio
    dellInfluenza e delle altre Infezioni Virali
  • CIRI-IV
  • Dr. Piero Lai, Prof. Antonella Amendola
  • 9,15Il sistema di sorveglianza virologica
  • Dr. Isabella Donatelli, Prof. Filippo Ansaldi
  • 9,30 Influenza e pneumococco un pericoloso
    sinergismo e nuove prospettive di vaccinazione
  • Prof. Paolo Durando
  • 9,45 Influenza antivirali e antibiotici tra
    prevenzione e terapia
  • Dr. Pierclaudio Brassesco e Dr. Alberto Ferrando
  • 9,50 Discussione
  • 10,15 Pausa Caffè

6
28 gennaio 2011 ore 10,45 12,45 Quarta
Sessione - Sessione Poster
  • Dei poster che saranno inviati ne saranno scelti
    un certo numero e saranno costruite presentazioni
    guidate con discussione.
  • Animatori della sessione Prof. Giuseppe
    Badolati, Prof. Rossella Coppola, Prof.
    Elisabetta Franco e dr.ssa Speranza Sensi.

7
28 gennaio 2011 ore 14,30 Quinta Sessione
Nuovi vaccini influenzali parte prima e parte
seconda.
  • Parte prima, Moderatori Prof. Antonio Boccia e
    Prof. Alessandro Zanetti
  • 14,00 Storia dei vaccini influenzali
  • Prof. Piero Crovari
  • 14,20 Vaccini adiuvati con MF59
  • Dr. Maria Grazia Pizza, Dr. Audino Podda
  • 14,40 Vaccini virosomali
  • Dr. Renato Soncini
  • 15,00 Vaccini adiuvati con AS03
  • Prof.Paolo Bonanni, Dr. Ruggero Panebianco
  • 15,20 Discussione
  • 15,50 Pausa caffè
  • Parte seconda, Moderatori Prof. Italo Angelillo
    e Prof. Roberto Gasparini
  • 16,00 Vaccini intradermici
  • Prof. Giancarlo Icardi, Dr. Laura Sticchi
  • 16,20 Vaccini ottenuti su cellule di mammifero
  • Prof. Emanuele Montomoli, Dr, Josè Lapinet-Vera
  • 16,40 Nuovi adiuvanti per il vaccino influenzale
  • Dr. Donatella Panatto
  • 17,00 La reverse genetic e il vaccino
    influenzale

8
Informazioni per i partecipanti
  • Liscrizione è gratuita per i soci SItI e per gli
    specializzandi
  • La quota discrizione è di 150 e dà diritto
    allaccesso alle sessioni del convegno, al kit
    congressuale comprendente CD delle relazioni,
    alla colazione di lavoro del 6 maggio e alle
    pause caffè.
  • La data di scadenza per linvio dellabstract dei
    poster è il 15 novembre 2010.
  • Tutte le relazioni e i poster selezionati saranno
    oggetto di stampa sul Journal of Preventive
    Medicine and Hygiene.
  • Tutti gli iscritti al Convegno potranno inviare
    al JPMH un contributo scientifico che potrà
    essere pubblicato dopo approvazione del Comitato
    Scientifico.

9
Comitato Scientifico
  • Amendola Antonella Professore Associato di
    Igiene e Medicina Preventiva Università di
    Milano.
  • Angelillo Italo- Professore Ordinario di Igiene e
    Medicina Preventiva Università di Napoli
  • Ansaldi Filippo Professore Associato di Igiene e
    Medicina Preventiva Università di Genova.
  • Badolati Giuseppe Professore Ordinario di
    Igiene e Medicina Preventiva Università di
    Genova.
  • Balocchini Emanuela Responsabile Risorse umane,
    Comunicazione e Promozione della salute Regione
    Toscana.
  • Bartolini Enrico Presidente Ordine dei Medici ,
    Chirurgi e Odontoiatri Provincia di Genova.
  • Boccia Antonio- Professore Ordinario di Igiene e
    Medicina Preventiva Università La Sapienza di
    Roma
  • Bonanni Paolo - Professore Ordinario di Igiene e
    Medicina Preventiva Università di Firenze.
  • Brassesco Pierclaudio Medico di Medicina
    Generale
  • Campello Cesare- Professore Ordinario di Igiene e
    Medicina Preventiva Università Trieste.
  • Carloni Roberto Dirigente Agenzia Regionale
    Sanitaria della Liguria
  • Coppola Rossella - Professore Ordinario di Igiene
    e Medicina Preventiva Università Cagliari
  • Crovari Pietro Professore Emerito Università di
    Genova
  • DAgaro Pierlanfranco Professore Associato di
    Igiene e Medicina Preventiva Università Trieste.
  • Donatelli Isabella Direttore del Centro
    Nazionale dellInfluenza Istituto Superiore di
    Sanità.
  • Durando Paolo Professore Associato di Igiene e
    Medicina Preventiva Università di Genova.
  • Ferro Antonio Direttore Dipartimento di
    Prevenzione USLL 17 Regione Veneto
  • Ferrando Alberto Pediatra di libera scelta
    Presidente FNOM Regione Liguria
  • Franco Elisabetta - Professore Ordinario di
    Igiene e Medicina Preventiva Università di Roma
    Tor Vergata

10
Comitato organizzatore
  • Coordinamento Dr.ssa Donatella Panatto e Dr.
    Piero Lai
  • Componenti
  •  
  • Dr.ssa Accurso Giovanna
  • Dr.ssa Alberti Marisa
  • Dr. Alicino Cristiano
  • Dr.ssa Amicizia Daniela
  • Dr.ssa Battistella Alessandra
  • Dr. Berisso Luca
  • Dr. Cacciani Roberto
  • Dr.ssa Casabona Francesca
  • Dr. Cervo Pasquale
  • Dr.ssa De Florentis Daniela
  • Dr. Judici Rocco
  • Dr. Orsi Marco
  • Dr. Patria Antonio
  • Dr.ssa Re Michela
  • Dr.ssa Rizzitelli Emanuela

11
ECM e Patrocini
  • E stata avviata la pratica per il riconoscimento
    dei crediti alla Commissione Ministeriale per
    lEducazione Continua in Medicina, sono stati
    richiesti i patrocini ad Associazioni
    Scientifiche e ad Enti pubblici preposti alla
    tutela della salute la Salute.
About PowerShow.com